Stagione teatrale 2022/2023 Teatro Excelsior

stagione teatrale 2022 2023 teatro excelsior

Sabato 15 ottobre ore 17.00 al teatro Excelsior di Reggello presentazione al pubblico della stagione teatrale 2022/2023

Torna protagonista il teatro a Reggello. La nuova stagione di prosa dell’Excelsior prenderà il via il 18 novembre.
Il calendario conferma la collaborazione fra l’Amministrazione comunale, la Cooperativa Teatro Excelsior e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus: una sinergia all’insegna di una programmazione culturale di qualità e che possa coinvolgere il pubblico di tutte le età.

Saranno in tutto 9 gli appuntamenti in programma fino a maggio 2023 in un viaggio di suoni, movimenti e temi in costante dialogo tra condizioni intime e sfide storiche e sociali.

Tutti gli spettacoli saranno alle 21:15. Si parte venerdì 18 novembre, con il testo e la regia di Stefano Cenci, WONDERBOOM, spettacolo cantato, recitato e danzato tra sfida, gioco e desideri del pubblico. Venerdì 2 dicembre, MONJOUR e i suoi funambolici e virtuosistici performer. Mercoledì 7 dicembre, arriva L’ANGELO DELLA STORIA per il concept e la regia di Sotterraneo, un viaggio attraverso diverse epoche tra spaesamento e commozione. PINOCCHIO di Collodi nell’adattamento di Maria Grazia Cipriani sarà in scena venerdì 20 gennaio. Mentre Ascanio Celestini porterà il suo MUSEO PASOLINI a Reggello venerdì 3 febbraio. La stagione proseguirà con SMARRIMENTO, spettacolo scritto e diretto da Lucia Calamaro per e con Lucia Mascino il prossimo venerdì 3 marzo. L’attualizzazione della memoria e dei suoi valori, ma anche delle storie umane e di umanità con L’ULTIMA ESTATE. FALCONE E BORSELLINO 30 ANNI DOPO, drammaturgia di Claudio Fava venerdì 17 marzo nel serale e in matinée per le scuole alle 10.30.
Il 5 aprile in cartellone UNO SPETTACOLO DI FANTASCIENZA. QUANTE NE SANNO I TRICHECHI, testo e regia di Liv Ferracchiati ispirato all’ultimo progetto mai realizzato di Čechov.
La conclusione della stagione è affidata a LA DIFFICILISSIMA STORIA DELLA VITA DI CICCIO SPERANZA, Les Moustaches venerdì 5 maggio, tra corpulenza e fragilità una storia intima e ingombrante. 

Da febbraio a marzo spazio anche a TOUT PUBLÌC, la rassegna di teatro per la famiglia (inizio spettacoli alle 17:30) tra Cappuccetto rosso, Dante Alighieri e fette di torta!

“Siamo felici di ripartire quest’anno con la stagione teatrale che di anno in anno alza il livello qualitativo, infatti il Teatro Excelsior non è più soltanto un punto di riferimento per la comunità reggellese, ma lo è anche per tutto il Valdarno e oltre - riferisce l’Assessora alla Cultura del Comune di Reggello, Adele Bartolini - Siamo altresì contenti di riproporre il programma dedicato alle famiglie e ai bambini. L’amministrazione comunale ringrazia la Fondazione Toscana Spettacolo e la Cooperativa Excelsior per la proficua collaborazione e siamo in fervida attesa per l’apertura del sipario”.

“Sarà una danza di linguaggi, corpi, sogni e storie. Un movimento collettivo e narrativo che si dipanerà lungo la nuova stagione dell’Excelsior per regalarci momenti di intrattenimento ma anche di riflessione e condivisione - dichiara la presidente di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Cristina Scaletti - Un lavoro frutto della collaborazione con l’Amministrazione comunale teso a fare tornare a godere dello spettacolo dal vivo attraverso, artisti, testi e adattamenti che coinvolgano il pubblico e lo rendano protagonista intimo e sociale”.

“Reggello avrà un cartellone articolato e differenziato con un’attenzione particolare verso le migliori compagnie che indagano nuovi linguaggi scenici, in cui i generi dialogheranno tra loro e con il pubblico - sottolinea il direttore della Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Patrizia Coletta – Dalle storie d’Italia, tra Falcone, Borsellino, Pasolini e i grandi temi contemporanei come il cambiamento climatico, fino alle storie intime, leggere quanto drammatiche in un gioco di rimandi, destrutturazioni e rievocazioni che renderà il cartellone dell’Excelsior un ponte tra passato, presente e sfide future”.

 


Il calendario completo della stagione del Teatro Excelsior di Reggello


venerdì 18 novembre, ore 21
Stefano Cenci
WONDERBOOM!

uno spettacolo di Stefano Cenci
con Chiara Davolio e Filippo Beltrami
drammaturgia di Stefano Cenci e Chiara Davolio
regia di Stefano Cenci
una produzione Pensieri Acrobati/Sotterraneo

Wonderboom è di fatto un'asta, ma anche uno spettacolo cantato recitato e danzato, una performance e un vero e proprio happening. È una sfida, una relazione frontale e diretta, un gioco a premi, col pubblico. È la messa in discussione di quello che siamo come esseri umani, oggi e qui, su quello che vorremmo essere, su quello che potremmo.


venerdì 2 dicembre, ore 21:15
MONJOUR
di Silvia Gribaudi

con Salvatore Cappello, Nicola Simone Cisternino, Silvia Gribaudi, Riccardo Guratti, Fabio Magnani, Timothée-Aïna Meiffren
produzione Associazione Culturale Zebra
coproduzione Torinodanza Festival/Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale/Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni/ Les Halles de Schaerbeek (Bruxelles)
con il sostegno del MIC

Una regista è in dialogo dalla platea con i performer destrutturando e ricostruendo le immagini che il pubblico vede durante la performance e creando un virtuosismo fisico comico e coreografico. La messa in scena scompagina gli ordini e i ruoli, mette al centro la fragilità umana come punto di forza, la fallibilità come potere rivoluzionario, l’inaspettato come possibilità di vedere oltre ai limiti previsti.


mercoledì 7 dicembre, ore 21:15
Sotterraneo
L'ANGELO DELLA STORIA

creazione Sotterraneo
ideazione e regia Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Daniele Villa
produzione Sotterraneo
coproduzione Marche Teatro/Associazione Teatrale Pistoiese/CSS Teatro stabile di innovazione del FVG/Teatro Nacional D. Maria II
contributo Centrale Fies, La Corte Ospitale, Armunia

L’Angelo della Storia si ispira a quelle che il filosofo Walter Benjamin chiamava costellazioni svelate, assembla aneddoti storici di secoli e geografie differenti, gesti che raccontano le contraddizioni di intere epoche, azioni che suscitano spaesamento o commozione, momenti che in una parola potremmo definire paradossali, provando raccontare questi episodi mettendoli in relazione col presente, componendo così una personale mappa del paradosso.


venerdì 20 gennaio, ore 21:15
Teatro del Carretto
PINOCCHIO

da Carlo Collodi
adattamento drammaturgico e regia Maria Grazia Cipriani
scena e costumi Graziano Gregori
foto di scena Filippo Brancoli Pantera
produzione Teatro del Carretto

Il Pinocchio creato da Maria Grazia Cipriani per il Teatro Del Carretto è un sogno nato nella mente di Geppetto. Geppetto sogna di fabbricarsi un burattino meraviglioso e di girare con costui il mondo: viaggio da clown, da circo, avventuroso e illusionistico.
Pinocchio fa suo il sogno di Geppetto e per realizzare quel sogno, dovrà toccare il fondo della sua sventura, fino a quando, trasformato in somaro, sarà stella della danza nel circo del Paese dei Balocchi.


venerdì 3 febbraio, ore 21:15
Ascanio Celestini
MUSEO PASOLINI

voci Grazia Napoletano e Luigi Celidonio
musiche Gianluca Casadei
suono Andrea Pesce
produzione Fabbrica Srl/Teatro Carcano
con il contributo di Regione Lazio e Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo

Ascanio Celestini ci guida in un ipotetico Museo Pasolini che, attraverso le testimonianze di chi l'ha conosciuto, ma anche di chi l'ha immaginato, amato e odiato, si compone partendo dalle domande: qual’è il pezzo forte del Museo Pasolini? Quale oggetto dobbiamo cercare? Quale oggetto dovremmo impegnarci a acquisire da una collezione privata o pubblica, recuperarlo da qualche magazzino, discarica, biblioteca o ufficio degli oggetti smarriti? Cosa siamo tenuti a fare per conservarlo? Cosa possiamo comunicare attraverso di lui? E infine: in quale modo dobbiamo esporlo?

venerdì 3 marzo, ore 21:15
Lucia Mascino
SMARRIMENTO

scritto e diretto da Lucia Calamaro
scene e luci Lucio Diana
costumi Stefania Cempini
produzione Marche Teatro

Smarrimento è un dichiarato elogio degli inizi e del cominciare. Di quel momento in cui la persona, la cosa, il fatto, appare o sbuca, ci incrocia insomma, creando presenza dove prima c’era assenza. Lucia Mascino veste i panni di una scrittrice in crisi, che ha dei personaggi iniziali di vari romanzi che non scriverà mai, perché non riesce ad andare avanti.


venerdì 17 marzo, ore 21:15
matinée ore 10.30
L'ULTIMA ESTATE

Falcone e Borsellino 30 anni dopo
di Claudio Fava
un progetto di Simone Luglio
regia Chiara Callegari
produzione Teatro Metastasio di Prato

Con L’Ultima Estate. Falcone e Borsellino 30 anni dopo vogliamo ripercorre gli ultimi mesi di vita dei due magistrati palermitani. Fatti noti e meno noti, pubblici e intimi, come le stazioni della via crucis, per raccontare fuori dalla cronaca e lontano dalla commiserazione, la forza di quegli uomini, la loro umanità, il loro senso profondo dello Stato. Ma anche l’allegria, l’ironia, la rabbia e, soprattutto, la solitudine a cui furono condannati.


mercoledì 5 aprile, ore 21:15
Liv Ferracchiati
UNO SPETTACOLO DI FANTASCIENZA.
QUANTE NE SANNO I TRICHECHI

testo e regia Liv Ferracchiati
interpreti Andrea Cosentino, Liv Ferracchiati e Petra Valentini
produzione una co-produzione Marche Teatro/CSS Teatro stabile di innovazione del FVG/Teatro Metastasio di Prato

Ispirato all’ultimo progetto mai realizzato di Čechov, una pièce ambientata su una nave diretta al Polo Nord, Ferracchiati riprende l’idea del viaggio e la immagina collegata con il tentativo dei suoi tre personaggi di scongiurare una catastrofe climatica, mentre sperimentano la fine di un altro mondo, quello delle gabbie di schema sesso-genere, della Norma del patriarcato.

venerdì 5 maggio, ore 21:15
LA DIFFICILISSIMA STORIA DELLA VITA DI CICCIO SPERANZA
Les Moustaches

di Alberto Fumagalli
con Francesco Giordano, Giacomo Bottoni e Antonio Orlando
regia Ludovica D'Auria e Alberto Fumagalli
foto © Piero Tauro
una co-produzione Società per Attori/Accademia Perduta/Romagna Teatri

In una sperduta provincia di un’Italia sperduta, la sperduta famiglia Speranza vive da generazioni le stesse lunghissime giornate. Solo, in fondo, nella sua fragilità, Ciccio vuole scappare da quel luogo che mai ha sentito come casa. Attraverso il suo gutturale linguaggio, il suo corpo grassissimo e il suo sogno impacciato, Ciccio, in tutù rosa non smetterà mai di danzare, raccontandoci la sua vita così come la desidera.

 

TOUT PUBLÌC
rassegna di teatro per la famiglia
spettacoli ore 17.30

domenica 12 febbraio
SBUM! YES WE CAKE

con Marta e Diego Dalla Via regia Marta Dalla Via
disegno luci e scene Roberto Di Fresco costumi Elisabetta Granara
produzione La Piccionaia
età consigliata dai 11 anni

domenica 26 febbraio
Kinkaleri
INFERNO

liberamente tratto da La Divina Commedia di Dante Alighieri
progetto Kinkaleri / Massimo Conti, Marco Mazzoni, Gina Monaco
con Daniele Bonaiuti, Marco Mazzoni
luci Giulia Broggi
produzione KLm / Kinkaleri in collaborazione con Fondazione Teatro Metastasio, Fondazione Toscana Spettacolo onlus con il sostegno di Regione Toscana, Mibact - Dipartimento dello Spettacolo, spazioK. Prato
Età consigliata: dagli 8 anni

domenica 12 marzo
CAPPUCCETTO ROSSO

con i danzatori della Compagnia EleinaD Claudia Cavalli, Erica Di Carlo, Francesco Lacatena, Marco Curci, Roberto Vitelli
drammaturgia, regia, scene e luci Michelangelo Campanale
coreografie Vito Cassano
produzione Compagnia La Luna nel Letto- Associazione Culturale Tra Il Dire e Il Fare/ Associazione World Dance movement in coproduzione con TEATRI DI BARI e COOPERATIVA CREST
Spettacolo Vincitore Festeba’ 2018|Premio Infogiovani Young&Kids Fit Festival Internazionale del Teatro e della Scena Contemporanea – Lugano
Eolo Award 2019
età consigliata dai 6 anni


campagna abbonamenti
da venerdì 7 ottobre

abbonamenti a 9 spettacoli
intero € 99
ridotto € 86
ridotto under 35 e Studente della Toscana € 54

biglietti
intero € 15
ridotto € 13

Carta Studente della Toscana biglietto ridotto € 8 studenti universitari (il posto verrà assegnato, dietro presentazione della carta, in base alla disponibilità della pianta; si consiglia l’accesso in biglietteria almeno un’ora prima dell’inizio spettacolo)
Biglietto futuro under 35 in collaborazione con Unicoop Firenze biglietto ridotto €8

riduzioni
soci Excelsior, over 65, soci BCC Cascia, possessori Carta dello spettatore FTS (solo per i biglietti)

prevendite
presso il teatro il venerdì ore 18 - 19.30, il sabato ore 10 - 12.30 e 21 - 23 e
la domenica ore 15 - 19 e 21 – 23
punti vendita BoxOfficeToscana e Ticketone

 

info
Teatro Excelsior
via Dante Alighieri 7, Reggello
tel. 055 869190 in orario di prevendita
info@teatroexcelsior.it